Logo di Agenzia Cascone

Pratiche auto: Guida pratiche

In questa sezione del sito vengono offerte delle brevi guide per rispondere alle domande più comuni sulle pratiche auto.

Acquisto i un nuovo veicolo

Le pratiche amministrative per l'acquisto di un veicolo nuovo di fabbrica, normalmente, sono a cura del concessionario che si preoccupa di effettuare tutte le operazioni necessarie per la "messa su strada" del veicolo.

Passaggio di proprietà

Il termine per la presentazione del passaggio di proprietà, per non incorrere in sanzioni, è di 60 giorni dalla data dell'autentica notarile della firma dell'atto di vendita.

Nel caso in cui l'effettivo proprietario del mezzo non sia la persona o la società a cui è intestato il veicolo al P.R.A., può procedere alla vendita del proprio veicolo ed ottenere la trascrizione al P.R.A. solo se in possesso del certificato di proprietà/foglio complementare originale.

Cambio di residenza

Nel caso in cui il cittadino varia la propria residenza deve recarsi al Comune o in apposite agenzie e compilare un modulo per ottenere l'aggiornamento dell'indirizzo sulla patente e sulla carta di circolazione.

Il Certificato di Proprietà o Foglio Complementare continuerà a riportare il vecchio indirizzo: ciò non pregiudica, comunque, la validità di tale documento.

Furto del veicolo

Nel caso di furto del veicolo, l'intestatario deve tempestivamente provvedere a denunciare il furto alle autorità di Pubblica Sicurezza. Per sospendere l'obbligo di pagamento della tassa automobilistica è necessario richiedere al P.R.A. la "Annotazione di perdita di possesso".

Nel caso in cui il veicolo venisse ritrovato bisogna richiedere, entro 40 giorni dal ritrovamento, l'annotazione di "Rientro in possesso" al P.R.A.

Smarrimento di documenti o targa

Targhe

  • In caso di furto o smarrimento di una o entrambe le targhe l'intestatario deve, entro 48 ore dalla constatazione, presentare denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza.
  • Trascorsi 15 giorni senza che ci sia stato ritrovamento, si deve richiedere una nuova immatricolazione, nuove targhe e una re-iscrizione al PRA. Nel periodo di 15 giorni successivo alla denuncia di furto o smarrimento si può circolare con una targa autocostruita che rispetti le dimensioni e la collocazione della targa originale.
  • In caso di distruzione di una od entrambe le targhe l'intestatario deve, entro 48 ore dalla constatazione, presentare denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza. La richiesta di una nuova immatricolazione, nuove targhe e una re-iscrizione al P.R.A. può essere presentata immediatamente e non è ammessa la circolazione con targa autocostruita.
  • In caso di deterioramento di una od entrambe le targhe (targa deformata, con numeri illeggibili ecc.) non è richiesta la denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza. La richiesta di una nuova immatricolazione, nuove targhe e una re-iscrizione al PRA può essere presentata immediatamente e non è ammessa la circolazione con targa autocostruita.

Casi particolari riguardanti il deterioramento delle targhe:

  • Sostituzione gratuita della targa deteriorata (circolare del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti n.1098/60G1/MOT6 del 25/2/2002): se, dopo una verifica tecnica sulla targa deteriorata, fossero accertati vizi, difetti o errori del processo di fabbricazione o dei materiali impiegati, la targa verrà sostituita con una nuova, con la stessa numerazione della precedente, senza spese per il proprietario del veicolo. In attesa della nuova targa si potrà circolare applicando, al posto della targa da sostituire, un pannello a fondo bianco delle stesse dimensioni e che riporti le medesime indicazioni della targa originaria.

Documenti

  • Certificato di Proprietà o Foglio Complementare: Nel caso di furto, smarrimento o distruzione del foglio complementare o del certificato di proprietà occorre subito presentare denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza e poi richiedere al P.R.A. il rilascio di un duplicato. Se invece questi documenti sono solo gravemente deteriorati, ma consentono almeno la leggibilità del numero di targa, non è necessaria la denuncia ed è sufficiente la richiesta di duplicato, allegando il documento deteriorato.
  • Carta di Circolazione: Nel caso di furto o smarrimento della carta di circolazione, è necessario che l'intestatario, entro 48 ore dalla constatazione, presenti denuncia all'autorità di Pubblica Sicurezza. Quest'ultima rilascerà contestualmente un permesso provvisorio di circolazione. La stessa procedura viene seguita quando si denuncia la distruzione della carta di circolazione. Nel caso di deterioramento della carta di circolazione, tale da rendere illeggibili i dati in essa contenuti, l'intestatario deve presentare, personalmente o attraverso agenzia autorizzata, apposita domanda all'Ufficio Provinciale della Motorizzazione Civile (ora denominata Dipartimento dei Trasporti Terrestri) che, provvede a rilasciare il duplicato.

Demolizione

Dal 30 giugno 1998 se si intende demolire un veicolo si deve consegnare il mezzo ad un centro di raccolta autorizzato oppure al concessionario o alla succursale di una casa automobilistica.

È poi il gestore del centro di raccolta o il titolare della concessionaria/succursale della casa automobilistica a provvedere alla cancellazione del veicolo dai registri automobilistici (P.R.A. e DTT) attraverso la presentazione della pratica di demolizione.

contatta il webmaster